La proposta Oice di disciplinare tipo per l'affidamento dei servizi di ingegneria e architettura

3/7/2023

Si rende disponibile in allegato la proposta di disciplinare tipo per l'affidamento dei servizi di ingegneria e architettura redatta dall'Oice, finalizzata a supportare le stazioni appaltanti nella transizione dal vecchio al nuovo Codice dei contratti pubblici, che ha acquisito piena efficacia a decorrere da sabato scorso.

L'Oice ha ritenuto opportuno elaborare la proposta di disciplinare tipo per fornire a stazioni appaltanti e operatori economici alcune indicazioni in merito alle procedure di affidamento dei servizi di ingegneria e architettura che, in ragione del mancato recepimento delle Linee guida n. 1 da parte del nuovo Codice e dei relativi allegati, si trovano ad oggi privi di disciplina specifica.

A tal fine, l'Oice ha preso quale base di riferimento il bando tipo Anac n. 1, nella versione elaborata dall'Autorità anticorruzione a seguito dell'entrata in vigore del D.lgs. n. 36/2023 che, a seguito di consultazione pubblica, è attualmente in fase di definizione.

Al testo del bando tipo n. 1 - aggiornato dunque alle principali novità apportate dal nuovo Codice appalti - sono state apportate dall'Oice modificazioni e integrazioni che tengono conto delle specificità del settore dei servizi di ingegneria e architettura, riprendendo alcune disposizioni contenute nel bando tipo n. 3 e nelle Linee guida n. 1.

Il testo redatto dall'Oice è finalizzato altresì a supportare l'Anac nell'opera di aggiornamento del bando tipo n. 3 che, come riferito dalla stessa Autorità, sarà portata a termine a breve.

Tra le modifiche proposte dall'Oice, si segnala in particolare la sostituzione del riferimento temporale stabilito dal nuovo Codice per la dimostrazione dei requisiti di capacità economica e finanziaria e tecnica e professionale da tre anni (attualmente previsto dall'art. 100, comma 11), rispettivamente, ai migliori tre degli ultimi cinque esercizi per il fatturato globale e all'ultimo decennio per i servizi analoghi.

Tale scelta si giustifica sia in ragione dell'ampia discrezionalità riconosciuta alle stazioni appaltanti nell'individuazione dei requisiti di partecipazione, nell'ambito della quale deve ritenersi sussistente la facoltà, in capo alle stesse, di prevedere requisiti di partecipazione meno rigorosi di quelli stabiliti dalla legge, sia in ragione dell'esigenza di favorire la partecipazione alle gare di un numero maggiore di operatori economici, specialmente di micro, piccole e medie imprese.

L'Oice ha inoltre ritenuto opportuno reintrodurre il requisito di capacità economica e finanziaria alternativo al fatturato, precedentemente previsto dalle Linee guida Anac n. 1 e dal Bando tipo n. 3, della copertura assicurativa contro i rischi professionali, scomparsa nel nuovo Codice dei contratti pubblici.

Al riguardo, l'Oice ha altresì precisato i limiti dei massimali richiedibili riprendendo quelli tradizionalmente previsti dall'art. 11 del D.lgs. 163/2006 (fino al 10% dell'importo dei lavori progettati, fino ad un massimo di 1 milione di euro, per i lavori di importo inferiore alla soglia UE e fino al 20%, entro il limite massimo di 2,5 milioni, per i lavori di importo superiore alla soglia UE). (S.S.)

 

Come costituire una società
Guida rapida d'orientamento
Piattaforma Referenze Associati
Marketing e collaborazione per gli Associati OICE
Perché e come iscriversi a OICE OICE ACCADEMY Porta un Amico
Partner tecnici OICE

Ultimi aggiornamenti

2024 OICE 7° Rapporto sulla digitalizzazione e gare BIM 7° Rapporto sulla digitalizzazione e gare BIM: Analisi delle gare pubbliche del mercato 2023 OICE 39a Rilevazione annuale Rilevazione annuale sul settore delle società italiane di ingegneria consuntivo 2022 - previsioni 2023 Nuovo Codice Appalti in vigore dal 01/07/2023 Webinar OICE–ANAC sul FVOE: video e relazioni Video e presentazioni del webinar OICE-ANAC sul Fascicolo Virtuale dell'Operatore Economico (FVOE) 14 novembre 2022 Report trimestrale gare PNRR Report trimestrale sui bandi di progettazione e altri servizi tecnici per interventi a valere su risorse PNRR e PNC Internazionalizzazione OICE 2024 Programma 2024 2023 OICE International Report 2023 Report on the Foreign Activities of Italian Engineering, Architectural and Consultancy Companies Convenzione BIZZARRI - RC professionale e cauzioni Bacheca interventi Associati OICE Articoli e interventi di Associati pubblicati su riviste tecniche e quotidiani anche on line L'OICE e il BIM (Building Information Modelling) Informazioni, eventi e documenti dall'OICE e da altre fonti Smart City: uno strumento per le Comunità Intelligenti Il Logo OICE Riservato agli Associati - Policy di utilizzo Agevolazioni ai Giovani per l’iscrizione all’OICE Recruitment Curriculum di specialisti italiani e stranieri e richieste di società Associate Oice Convegni e seminari OICE
Cerca nel sito