Riforma del Codice: audizione OICE al Senato

28/11/2018

Nell'ambito dell'indagine conoscitiva sull'applicazione del codice appalti, si è svolta oggi pomeriggio presso l'ottava commissione del Senato, l'audizione dell'OICE, presente con il presidente Gabriele Scicolone e il direttore generale Andrea Mascolini.
Nel corso dei 50 minuti di audizione sono stati illustrati i contenuti dell'allegato documento, depositato in Commissione, a partire dall'analisi del mercato che ha visto, nei 30 mesi di applicazione del decreto 50 un aumento dei bandi di progettazione del 58% in numero e del 205% in valore. Il Presidente Scicolone ha in particolare sottolineato l'importanza di tenere conto del rischio che una riforma profonda del codice possa impattare negativamente sulla ripresa del mercato dell'ingegneria e dell'architettura e si è poi soffermato su alcuni capisaldi del codice che occorre siano preservati in futuro a partire dalla separazione fra progettazione e costruzione e centralità del progetto esecutivo, con un netto no al ritorno dell'appalto integrato. Altri punti fermi che OICE auspica non siano toccati sono: la riduzione delle stazioni appaltanti e la loro qualificazione; la piena e rapida attuazione della disciplina dei commissari di gara esterni; la massima trasparenza dell'azione amministrativa; la scelta del progettista con l'OEPV; l'inapplicabilità alla fase progettuale dell'incentivo del 2% per i tecnici della P.A.; la stima dei corrispettivi a base di gara con il c.d decreto parametri; il divieto di gratuità della prestazione per garantire il decoro del progettista.
Il direttore generale, Andrea Mascolini, ha invece illustrato i punti sui quali occorre intervenire a partire - fra gli altri, dal ripristino del regolamento di attuazione, allo snellimento delle procedure approvative, alla certezza dei tempi di svolgimento delle gare, al rafforzamento dell'ANAC per la vigilanza collaborativa, per il precontenzioso e per i contratti- tipo, alla disciplina degli accordi quadro, al tema dei ribassi eccessivi, all'eliminazione della terna dei subappaltatori, alla promozione del PMC, alla qualificazione dei dipendenti della P.A., ai massimali per le polizze r.c. professionali, all'eliminazione dell'avvalimento nell'ambito dei consorzi stabili.

 


 

Come costituire una società
Guida rapida d'orientamento
Piattaforma Referenze Associati
Marketing e collaborazione per gli Associati OICE
Perché e come iscriversi a OICE Audizione OICE al Senato
sulla Riforma del Codice
Partner tecnici OICE

Ultimi aggiornamenti

2018 Foreign Report 2018 Report on the Foreign Activities of Italian Engineering, Architectural and Consultancy Companies 34a rilevazione OICE Rilevazione annuale sul settore delle società italiane di ingegneria - consuntivo 2017, previsioni 2018 Future Trends - le tendenze che rivoluzioneranno l'industria globale L'OICE e il BIM (Building Information Modelling) Informazioni, eventi e documenti dall'OICE e da altre fonti Smart City: uno strumento per le Comunità Intelligenti Codice dei contratti pubblici e linee guida ANAC Il Logo OICE Riservato agli Associati - Policy di utilizzo Internazionalizzazione OICE Programma 2018 - Proiezione 2019 Osservatorio Oice/Informatel Le gare del mese di ingegneria, architettura e PPP Convenzione OICE-Lloyd’s con AEC per R.C. Professionale Agevolazioni ai Giovani per l’iscrizione all’OICE Recruitment Curriculum di specialisti italiani e stranieri e richieste di società Associate Oice Convegni e seminari OICE
Cerca nel sito