Balcani Occidentali: il percorso verso l'UE offrirà crescenti opportunità economiche

8/7/2021

Il Sottosegretario Benedetto Della Vedova è intervenuto il 6 luglio alla conferenza “Dalla Jugoslavia all’Unione Europea: l’integrazione europea dei Balcani Occidentali e le nuove sfide geopolitiche”, organizzata dall’Istituto Affari Internazionali (IAI).

L’Italia, ha ricordato Della Vedova in apertura, sostiene le aspirazioni europee dei Paesi dei Balcani occidentali con l’obiettivo di rilanciare e rendere nuovamente credibile il processo di allargamento, superando lo stallo in cui versa attualmente. “Siamo convinti infatti – ha aggiunto – che l’integrazione dei Balcani occidentali nell’Unione Europea sia un passo essenziale per la definitiva stabilizzazione della regione e per la sicurezza del continente europeo”. In tale direzione, ha ricordato il Sottosegretario, vanno gli sforzi a non vanificare quanto sin qui fatto dai Paesi dei Balcani occidentali per uniformarsi agli standard europei, e ad incentivare l’adozione delle riforme strutturali da adottare e attuare per avvicinarsi all’Europa.

Non va dimenticato – ha aggiunto Della Vedova – che il processo di integrazione europea non consiste solo in un mero adeguamento delle legislazioni nazionali all’acquis comunitario, ma in un’interiorizzazione di quell’insieme di valori e principi che stanno alla base della comune casa europea. “La sfida politica per l’Unione si gioca prima di tutto sull’asse Bruxelles/Budapest/Varsavia. Se l’Unione saprà affrontare, al di là dei proclami, le violazioni dello Stato di diritto negli stati già membri, allora sarà più credibile nel negoziato sui vari capitoli per l’adesione di Paesi candidati: un Paese che voglia entrare nell’Unione non solo deve raggiungere l’acquis communautaire, ma soprattutto lo deve mantenere.”

Il percorso politico porterà crescenti opportunità economiche e di business in un'area geografica sempre più rilevante per il nostro settore. Il sistema sviluppato da OICE nel programma internazionale e composto dal Sistema Italia con Ambasciatori e Uffici ICE e dal Sistema estero con FIDIC, EFCA, IFIs e Governi locali, è la base fondamentale per la migliore conoscenza e promozione del campo dell'ingegneria, dell'architettura e della consulenza tecnico-economica.

Proprio il 6 luglio il nuovo Ambasciatore d'Italia a Sarajevo, Marco Di Ruzza, che l'OICE ha incontrato a Roma a fine maggio 2021 (qui la news), ha presentato le credenziali al Presidente di turno della Bosnia Herzegovina Milorad Dodik.

(M.R.)

Come costituire una società
Guida rapida d'orientamento
Piattaforma Referenze Associati
Marketing e collaborazione per gli Associati OICE
Perché e come iscriversi a OICE Porta un Amico
Partner tecnici OICE

Ultimi aggiornamenti

37a Rilevazione OICE Rilevazione annuale sul settore delle società italiane di ingegneria 2020, previsioni 2021 Rapporto sulle gare BIM 2020 Quarto Rapporto sulle gare BIM 2020 per opere pubbliche - Analisi del mercato e delle gare Bacheca interventi Associati OICE Articoli e interventi di Associati pubblicati su riviste tecniche e quotidiani anche on line Future Trends 2019 - Tunnel of Innovation Nuova Edizione del Booklet: Future Trends in the Consulting Engineering Industry 2020 OICE International Report 2020 Report on the Foreign Activities of Italian Engineering, Architectural and Consultancy Companies L'OICE e il BIM (Building Information Modelling) Informazioni, eventi e documenti dall'OICE e da altre fonti Smart City: uno strumento per le Comunità Intelligenti Codice dei contratti pubblici e linee guida ANAC Il Logo OICE Riservato agli Associati - Policy di utilizzo Internazionalizzazione OICE 2021 Programma 2021 Osservatorio Oice/Informatel Le gare del mese di ingegneria, architettura e PPP Convenzione OICE-Lloyd’s con AEC per R.C. Professionale Convenzione OICE-Bizzarri s.r.l. per le cauzioni Agevolazioni ai Giovani per l’iscrizione all’OICE Recruitment Curriculum di specialisti italiani e stranieri e richieste di società Associate Oice Convegni e seminari OICE
Cerca nel sito