Superbonus: Conte, Letta e tutti i partiti a favore della proroga al 2023

6/5/2021

Si è svolto stamane l'evento organizzato dalla Filiera delle costruzioni - di cui fa parte anche OICE - al quale sono stati invitati i rappresentanti dei partiti politici sul tema della proroga e delle semplificazioni da apportare alla disciplina del c.s. superbonus 110%. Nella sostanza la politica si è detta unanimente convinta della necessità di prorogare la misura al 2023.

L'ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha affermato che "Draghi e Franco hanno gia' dimostrato ampia disponibilita': ora pero' bisogna tradurre l'impegno per iscritto. Gli operatori hanno bisogno di certezze per lavorare. Serve una proroga almeno per il 2023, coperture adeguate con fondi aggiuntivi, perchè non bastano le somme non utilizzate. Gli operatori devono avere la certezza delle coperture. Il M5S si farà garante della sua applicazione ed estensione al 2023; non solo: ci faremo garanti anche dell'estensione del Superbonus al settore turistico e ricettivo: potrebbe rivelarsi lo strumento più efficace per rilanciare tutto il comparto. Il settore attualmente ha strutture ancora poco attrattive: il Superbonus potrebbe essere la misura più efficace per rilanciare il turismo" ripete.

Anche Enrico Letta si è detto convinto della necessità di prorogare l'incentivo: "lo confermo qua, il Pd lo ha già fatto in tutte le sedi, noi dobbiamo dare un messaggio semplice il superbonus "sara' rifinanziato e stabilizzato fino al 2023. E' un impegno che ci prendiamo in modo significativo, è un bene per la ripartenza, è una misura fra le piu' importanti". Analghe posizioni sono poi state espresse dai rappresnetanti della Lega, di Forza Italia, di Articolo uno (Bersani ha sottolineato anche la valenza di emersione del lavoro nero) e di Fratelli d'Italia. Proroga ma anche semplificazione ed estensione della misura.

In precedenza il Presidente dell'Ance aveva afermato che "senza un'azione decisa sul Superbonus al 110% in tutte le sue emanazioni spegneremo uno dei grandi motori della ripresa del nostro Paese."

In conclusione dell'evento è intervenuto anche il Vice presidente di Confindustria Emanuele Orsini che ha affermato che "Il bonus 110% riguarda sì tutta la filiera dell'edilizia ma riguarda e aiuta anche tutti i settori industriali che nel terzo trimestre 2020 hanno sostenuto questo Paese: la filiera dell'acciaio, della chimica, del legno, della ceramica, di quelli che costruiscono gli impianti meccanici. Detto ciò, attenzione: a noi serve subito un'ancora normativa al sistema finanziario e bancario - ha aggiunto Orsini - perchè è indubbio che la misura può sprigionare la sua forza grazie alla bancabilità o alla cessione a terzi del credito d'imposta. E senza la proroga portare un condominio a chiedere la cessione del credito in banca diventa un problema. Inoltre, il rischio è che l'unico anno vero e pieno di applicazione del Superbonus sia il 2022, con subito la prospettiva di un alt nel 2023".

"Chiaramente, poi, serve per forza un decalage - propone il vicepresidente di Confindustria - Nel 2024 non possiamo pensare di spegnere all'improvviso una misura così importante. Bisogna fare un decalage che sarà l'80% o il 70%, si faranno ragionamenti insieme e a quel punto si potrà valutare il tiraggio della misura. L'indotto delle costruzioni che è rimasto a casa è composto da 850 mila persone, noi abbiamo bisogno di riattivarlo assolutamente. Inoltre, è logico che in momento come questo l'industria chieda l'estensione del bonus agli immobili d'impresa: parliamo di alberghi, cinema, cliniche, tutte realtà colpite gravemente dalla pandemia'. (A.M.)

 

Come costituire una società
Guida rapida d'orientamento
Piattaforma Referenze Associati
Marketing e collaborazione per gli Associati OICE
Perché e come iscriversi a OICE Porta un Amico
Partner tecnici OICE

Ultimi aggiornamenti

Rapporto sulle gare BIM 2020 Quarto Rapporto sulle gare BIM 2020 per opere pubbliche - Analisi del mercato e delle gare 36a Rilevazione OICE – CER Rilevazione annuale sul settore delle società italiane di ingegneria - consuntivo 2019, previsioni 2020 Bacheca interventi Associati OICE Articoli e interventi di Associati pubblicati su riviste tecniche e quotidiani anche on line Future Trends 2019 - Tunnel of Innovation Nuova Edizione del Booklet: Future Trends in the Consulting Engineering Industry 2020 OICE International Report 2020 Report on the Foreign Activities of Italian Engineering, Architectural and Consultancy Companies L'OICE e il BIM (Building Information Modelling) Informazioni, eventi e documenti dall'OICE e da altre fonti Smart City: uno strumento per le Comunità Intelligenti Codice dei contratti pubblici e linee guida ANAC Il Logo OICE Riservato agli Associati - Policy di utilizzo Internazionalizzazione OICE 2021 Programma 2021 Osservatorio Oice/Informatel Le gare del mese di ingegneria, architettura e PPP Convenzione OICE-Lloyd’s con AEC per R.C. Professionale Convenzione OICE-Bizzarri s.r.l. per le cauzioni Agevolazioni ai Giovani per l’iscrizione all’OICE Recruitment Curriculum di specialisti italiani e stranieri e richieste di società Associate Oice Convegni e seminari OICE
Cerca nel sito